Cyber Censura, che cos’è e le origini

12 Marzo 2021

Internet ha rivoluzionato le nostre vite, al giorno d’oggi ci permette di fare praticamente di tutto, da consultare le più importanti enciclopedie a come preparare una torta al cioccolato, fino a servizi di home banking e guardare film in streaming.

Internet è un “progetto” libero, tutti dovrebbero avere il diritto di accedervi e di poter attingere a tutte le informazioni a disposizione e non ultimo pubblicare ciò che ci pare e piace, senza che nessuno possa mettere un veto in ciò che diciamo.

In Italia e in generale in tutta Europa è così, nessuno pone censure e nessuno controlla Internet, a meno che non si tratti di qualcosa di illegale, chiunque può pubblicare qualsiasi cosa come e quando vuole.

Sfortunatamente nel resto del mondo non è così, in alcuni paesi i governi centrali, o società private per conto dei governi centrali, controllano tutto ciò che viene pubblicato e fanno da filtro, censurando ciò che va contro il governo o ciò che è sconveniente per l’opinione pubblica.

Tutto ciò si chiama Cyber Censura.

Che cos’è la Cyber Censura?

Il 12 marzo di ogni anno si celebra la giornata contro la Cyber Censura. Un giorno per ricordare che internet dev’essere gratuito e accessibile a tutti, condannando alcuni paesi che controllano assiduamente tutto il traffico web e filtrano le informazioni censurando ciò che per i governi è sconveniente.

Ciò che emerge dagli studi sul web è che 1 persona su 3 non ha libero accesso ad internet e che i paesi nel mondo che censurano la rete sono almeno 60.

I paesi più famosi che pongono veti sul web sono Arabia Saudita, Cina, Corea del Nord, Iran, Siria, Vietnam, Birmania, Cuba e Turkmenistan. Le autorità governative oltre che censurare la rete, manipolano le informazioni, sopprimendo contenuti che vanno contro il governo o sconvenienti per l’opinione pubblica.

La giornata mondiale contro la Cyber Censura è stata istituita il 12 marzo del 2010, anche se le origini sono da cercare nel lontano 1985 quando il giornalista Robert Ménard fonda l’organizzazione Reporter Senza Frontiere.

Il principio alla base era simile, difendere la libertà di espressione e si è esteso con gli anni anche nel mondo di internet, luogo per eccellenza dove l’informazione è diffusa e accessibile a tutti, o quasi..

Come avviene la Cyber Censura?

Per Cyber Censura si intende il controllo, o blocco, della pubblicazione di contenuti via internet, conseguentemente il filtraggio di contenuti provenienti da altri paesi. Il livello di censura cambia a secondo dei paesi e si intensifica in periodi storici delicati, come per esempio le elezioni.

I governi hanno delle apposite “liste nere” non accessibili al pubblico nelle quali vengono raccolti i siti sconvenienti. Il blocco più comune è proprio quello dell’URL, mostrando un errore 404.

In Italia per fortuna non esiste il problema della Censura di Internet ma è importante ricordare come in alcuni paesi purtroppo è ancora una realtà che difficilmente sarà eradicata.

The requested URL returned error: 426 Unknown